a cura della Dott.ssa Raffaella Pantini, Psicologa psicoterapeuta a Rimini

Probabilmente a tutti sarà capitato di attraversare un periodo difficile a causa di un evento talmente stressante da esaurire tutte le vostre capacità fisiche e mentali come ad esempio un lutto, una lunga malattia di un nostro caro o la perdita di un lavoro.

Tutto ciò può avere un impatto talmente forte sulle nostre vite da lasciarci totalmente svuotati, spesso senza alcuna voglia di reagire, arrivando anche all’assenza di desiderio di fare le cose che in precedenza ci davano piacere.

Se tale condizione perdurasse nel tempo si potrebbe arrivare anche alla manifestazione della depressione.

Forse in questi momenti vi sarà anche capitato di pensare che potrebbe essere possibile superare questo periodo di depressione senza l’aiuto di qualcuno ma affidandosi unicamente alle vostre forze perché infondo si tratta solo di avere volontà.

In realtà la depressione non ha niente a che vedere con le competenze, le capacità, la forza di volontà, il valore di un qualsiasi individuo.

La depressione è una vera e propria malattia.

La depressione è una malattia che colpisce il cervello e più precisamente la zona ove vengono elaborate le emozioni che hanno a che fare con l’affettività.

Per questo motivo chi è colpito dalla depressione si sente triste, debole, incapace. È per questo che sperimenta ansia, che non ha voglia e possibilità di reagire e non è in grado di uscirne da solo.

Se ci ammalassimo di polmonite certamente non saremmo capaci di guarire da soli, magari senza farmaci, senza medici e con la sola forza di volontà.

Un raffreddore magari guarisce da solo, una polmonite, un tumore, una grave cardiopatia no in quanto queste patologie richiedono l’ausilio di medici competenti, farmaci e specifiche terapie.

La depressione è una malattia grave, spesso mortale, che non può guarire con la semplice forza di volontà. Inoltre, quando si è affetti da depressione, lo sforzarsi di guarire, il “mettercela tutta”, il darsi da fare, la forza di volontà servono solo a far peggiorare i sintomi del disturbo e a ritardare la guarigione a causa dell’incremento dello stress che ciò comporta, oltre al rischio di suicidio (possibilità sempre presente in questo disturbo) nel momento in cui ci si rende conto di non essere più in grado di esercitare la propria volontà, con conseguente sensazione di fallimento.

Anche se spesso siamo convinti di potercela fare, affrontare da soli la depressione non è mai una soluzione ottimale in quanto comporta rischi enormi e frequenti ricadute.

Fronteggiare invece la malattia attraverso cure efficaci e l’aiuto di professionisti competenti è in realtà la via più facile e veloce che conduce al miglioramento.

 

Articolo a Cura della Dott.ssa Raffaella Pantini, psicologa psicoterapeuta a Rimini.

La Dott.ssa Raffaella Pantini si occupa di:

  • Disturbi di ansia
  • Depressione
  • Consulenza e sostegno psicologico
  • Psicoterapia individuale, di coppia e di gruppo
  • Psicoterapia on-line

E’ possibile fissare un appuntamento con la Dott.ssa Pantini attraverso il pulsante sottostante

Apri Scheda

Accedi

Registrati

Reimposta la password

Inserisci il tuo nome utente o l'indirizzo email, riceverai un link per reimpostare la password via email.