a cura della Dott.ssa Sara Nesti, psicologa psicoterapeuta

Cos’è la Psicoterapia Espressiva integrata all’Arte Terapia?

 

La psicoterapia espressiva integrata all’arte terapia utilizza, oltre alle tecniche classiche della psicoterapia, anche tecniche che hanno lo scopo di facilitare, attraverso l’uso dei materiali artistici, l’auto-espressione, la riflessione, il cambiamento e la crescita personale. Proprio grazie all’uso dei materiali e del processo creativo che essi attivano, è possibile esprimere e comunicare contenuti altrimenti difficili da esprimere a parole.

I vissuti emotivi, le fantasie, le paure, i conflitti, le problematiche, così come gli aspetti del Sé di cui ancora il soggetto può non avere consapevolezza, possono emergere ed essere condivisi con lo psicoterapeuta in un clima empatico e in assenza di giudizio. In questo modo le risorse sane, creative e trasformative del soggetto vengono sostenute. Impegnarsi nel processo creativo permette alla persona di entrare in contatto con la propria emotività(che può essere così condivisa) e allo stesso tempo rinforza abilità e risorse che potrebbero essere inibite o bloccate, favorendo la crescita psichica.

Produrre un elaborato artistico mette anche in comunicazione la mente e il corpo della persona. Questo perché l’esperienza creativa attiva sia la parte cognitiva (legata all’immaginazione e all’ideazione dell’elaborato artistico), sia la parte sensoriale-motoria.

 
La creazione di immagini non richiede alcuna abilità artistica, perché sono le immagini stesse che offrono uno spazio all’interno del quale poter dare una forma visibile e condivisibile ai propri vissuti, che potranno essere eventualmente verbalizzati ed elaborati per giungere infine ad una loro trasformazione. L’arte e la creatività hanno sempre qualcosa da offrire, e in questo processo lo psicoterapeuta espressivo si fa mediatore, facilitatore e portavoce delle ricchezze interiori di ogni individuo, senza giudizio e senza discriminazioni.

Le applicazioni cliniche della psicoterapia espressiva sono molteplici (prevenzione, riabilitazione e terapia) e si tratta di una metodologia che può essere utilizzata con il singolo individuo, la coppia oppure il gruppo. Non si tratta soltanto di uno strumento terapeutico, ma può essere utilizzata anche come intervento di sostegno per promuovere la crescita personale e l’auto-conoscenza.

Arte Terapia e bambini

Quando il bambino utilizza i materiali artistici riesce ad esprimere, conoscere, elaborare e infine trasformare le proprie emozioni e vissuti. L’uso della creatività e del gioco permettono di creare un ambiente sicuro e non giudicante, ma soprattutto un ambiente che è conosciuto dal bambino, all’interno del quale sarà possibile per lui far emergere anche emozioni e sentimenti negativi che potranno essere esplorati e affrontati.

Arte Terapia e adolescenti

L’adolescenza è una fase delicata e costellata da numerosi cambiamenti fisici, biologici e sociali. La psicoterapia espressiva aiuta l’adolescente a mettere in moto la propria creatività per facilitare l’auto espressione. Quest’ultima è fondamentale per il benessere emotivo e per il percorso di crescita che lo attende.

Arte Terapia e adulti

Anche gli adulti possono ottenere benefici da un intervento di psicoterapia espressiva. Questo non soltanto stimola la creatività favorendo la conoscenza di sé e la consapevolezza, ma si dimostra un modo per prendersi cura di se stessi. Lavorare con i materiali artistici permette l’attivazione del processo creativo, che porta infine alla creazione di immagini. Le immagini finali, che danno forma e colore ai vissuti interni, non saranno interpretate o giudicate, ma semplicemente condivise con lo psicoterapeuta. L’intero processo può anche essere non verbale, il che si rivela particolarmente utile quando la fase di vita che l’individuo sta attraversando è caotica, confusa o troppo intensa per poter essere tradotta in parole.

Arte Terapia e anziani

L’intervento di psicoterapia espressiva con persone anziane permette loro di attivare il processo creativo. L’utilizzo degli strumenti artistici facilita il racconto di sé, che è strettamente correlato al mantenere attiva la memoria. Inoltre, favorisce e sostiene la coordinazione senso-motoria.
 

Arte Terapia e diverse abilità

A volte le terapie verbali si rivelano insufficienti per gli obiettivi da raggiungere con soggetti diversamente abili. Per questo la psicoterapia espressiva può essere di aiuto, poiché promuove la concentrazione, l’autonomia, l’auto espressione e la comunicazione. Inoltre, riduce lo stress e migliora la comunicazione e l’area sociale.
 

Arte Terapia e oncologia

La malattia oncologica rappresenta sempre, per il paziente e per la sua famiglia, una prova esistenziale sconvolgente. Questa prova riguarda tutti gli aspetti della vita: la relazione con il proprio corpo, il significato attribuito alla sofferenza, alla malattia e alla morte, così come le relazioni familiari, sociali e professionali. La profonda crisi emotiva che ne consegue può essere caratterizzata da angoscia, irrealtà, diniego, incredulità e rabbia. La psicoterapia espressiva si è rivelata utile per questi pazienti e i loro familiari, per trovare spazi in cui poter esprimere e condividere questo delicato momento di vita e sviluppare strategie che permettano di affrontare la situazione.
psicologa firenze sara nesti

Articolo a Cura della Dott.ssa Sara Nesti, psicologa psicoterapeuta a Firenze.

La Dott.ssa Sara Nesti si occupa di:

  • Psico-oncologia
  • Psicologia dell’infanzia e adolescenza
  • Lutto
  • Disturbi psicosomatici
  • Disturbi dell’umore
  • Disturbi d’ansia

E’ possibile fissare un appuntamento con la Dott.ssa Nesti attraverso il pulsante sottostante

Apri Scheda

Accedi

Registrati

Reimposta la password

Inserisci il tuo nome utente o l'indirizzo email, riceverai un link per reimpostare la password via email.